Loading....

Sis Roma Sicurezza è specializzata nello studio e nello sviluppo di sistemi di vigilanza integrata, allarmi e videosorveglianza per uffici e aziende.

Come scegliere il sistema di vigilanza più adatto alla vostra azienda?

Esistono numerosi tipi di impianti di vigilanza e di sicurezza studiati per gli ambienti di lavoro, che sapranno aiutarvi a garantire un lato livello di sicurezza.

Però è chiaro che a volte riuscire a scegliere diventa complicato specialmente quando non si hanno a disposizione abbastanza informazioni, in grado di farvi fare un’idea complessiva di quanto effettivamente avete deciso di acquistare.

Quando si sceglie un impianto di sicurezza in generale, bisogna sempre fare riferimento ad una struttura che sia affidabile riuscendo a garantire delle apparecchiature che sono performanti che sono specifiche del settore oltre ad essere certificate da marchi di qualità, riconosciuti in questo particolare ambito.

Inoltre, sarà anche fondamentale ottenere degli impianti che siano personalizzati e studiati in base alle esigenze e ai beni da proteggere ma anche in base a contesti di riferimento che sapranno darvi le indicazioni utili, per garantire la sicurezza dei vostri beni.

Altro aspetto da tenere in alta considerazione, nell’installazione di un impianto di sorveglianza sui luoghi di lavoro è il rispetto delle norme sulla privacy. La legislazione è sempre più dura e capillare quando tratta aspetti come la garanzia della privacy.

Videosorveglianza e telecamere sul posto di lavoro: normativa e regole

Secondo l’articolo 4 della Legge 300/1970 (Statuto dei lavoratori) è vietato l’utilizzo di impianto audiovisivi per controllare a distanza il personale dipendente. Lo stesso concetto è ribadito dal D.Lgs n. 196/2003 (normativa sulla privacy).

Come può quindi un titolare installare un sistema di videosorveglianza in ufficio che possa da un lato dargli sicurezza e serenità e dall’altro lato rispettare la privacy dei propri lavoratori?

Prima di tutto deve informare tutti i dipendenti fornendo loro un’informativa della privacy chiara e dettagliata. Poi deve procedere a formalizzare un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali o, in alternativa, con la Direzione Provinciale del Lavoro.

Una volta aver ottenuto i permessi per installare i dispositivi elettronici di controllo a distanza deve affiggere cartelli visibili di informativa per il pubblico.

Inoltre il datore di lavoro dovrà nominare un responsabile alla gestione dei dati registrati. Le immagini potranno essere conservate per un tempo limite (di solito il range è fissato tra le 24 e le 48 ore) e visualizzate solo dal personale autorizzato.

Per qualunque informazione sull’installazione di un circuito di videosorveglianza in ufficio, sui doveri del titolare o sulle sanzioni previste contattateci senza impegno. Un nostro consulente sarà subito presso la vostra sede.

 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Contattaci ORA per un Preventivo Gratuito

Back To Top

Log In is required for submitting new question.